APPROFONDIMENTI PSICOLOGA

Il cibo è nutrimento, è prevenzione, è terapia


La qualità di vita è uno dei fattori fondamentali del benessere di una persona. Già nel 1948 l’Organizzazione Mondiale della Sanità definiva il concetto di salute come "lo stato di completo benessere fisico, psicologico e sociale e non solamente l’assenza di malattia". Nel corso degli anni tale definizione ha avuto vari sviluppi e approfondimenti, tuttavia è rimasta invariata l’importanza attribuita alla persona nella sua totalità.

Obiettivo primario nel percorso psicoterapeutico è proprio quello di consentire alla persona di migliorare alcuni aspetti della qualità di vita percepita, a prescindere dal problema presentato.


QUANDO E' OPPORTUNO RIVOLGERSI AD UN ESPERTO


Quando nonostante tutte le risorse messe in atto, sia interne che esterne (familiari, amici, colleghi…), ci si trova bloccati/impantanati in situazioni che causano un elevato grado di sofferenza. Spesso tali difficoltà coinvolgono sia la persona stessa ma anche chi le sta vicino.

I motivi possono essere svariati: disturbi d’ansia (ad es. disturbo d’ansia generalizzato, fobia specifica, disturbo di panico), disturbo ossessivo- compulsivo e disturbi correlati, disturbi correlati a eventi traumatici e stressanti, disturbi dell’umore (ad es. disturbi depressivi), disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia, bing eating), eventi di vita (separazioni, lutti, problemi economici…), o "modi" di affrontare la quotidianità e le relazioni in genere che portano ad uno stato di insoddisfazione e sofferenza.

Compito del terapeuta è quello di esplorare con la persona tali vissuti e di supportarla/aiutarla nel percorso verso una maggiore consapevolezza e accettazione allo scopo di trovare soluzioni alternative alla messa in atto del solito ‘copione’ che non sempre risulta funzionale nell’affrontare la quotidianità.

Questo avviene tramite l’utilizzo di diversi strumenti, alcuni comuni a tutti i tipi di psicoterapia, altri tipici dell’orientamento cognitivo-comportamentale. Tra questi  innanzitutto il dialogo socratico, l’utilizzo di test, di tecniche immaginative, e l’utilizzo di "compiti a casa".


‘’Mi sento incatenata, e al tempo stesso mi sento così debole che mi sembra che le catene mi sostengano, e ho paura di romperle’’ (A. Dumas, Il conte di Montecristo)


LA MIA FORMAZIONE


In seguito al conseguimento della laurea specialistica in Psicologia Clinica presso la facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Padova, mi sono iscritta alla scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitiva (sede di Verona). Nel corso di questi anni ho svolto il tirocinio post laurea e della scuola di specializzazione presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (ospedale policlinico di B.go Roma) inizialmente svolgendo attività rivolte a persone con diagnosi psichiatriche, successivamente conducendo colloqui psicologici rivolti a pazienti con diagnosi di disturbo alimentare e ai loro familiari (Centro Regionale per i disturbi del comportamento alimentare). La frequenza del Centro anche in seguito alla specializzazione mi ha consentito di formarmi in EMDR e Schema Therapy. In seguito all'inizio della libera professione, oltre alla psicoterapia individuale rivolta a pazienti con diverse diagnosi (disturbi d'ansia, dell'umore, disturbi alimentari, ecc.), mi sono occupata della conduzione di gruppi rivolti a persone con disabilità (Associazione Mani Amiche, Bovolone) e alla collaborazione nell’ambito del progetto "La tavolozza della vita: Aprirsi alle sfumature di colore della salute, della malattia e della perdita" (Associazione "Curare a Casa" Onlus, Vicenza) rivolto ai ragazzi di scuola secondaria di secondo grado.

DAL NOSTRO POLIAMBULATORIO

Dott.sa Irene Fiorini

 

Psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale, per colloqui psicologici  e psicoterapia individuale rivolti ad adolescenti e adulti.